Facebook: stop al like gate.

Dal 5 novembre 2014, insieme ad altri cambiamenti – o meglio: correzioni di rotta – applicati all’algoritmo che ne regola vita e funzionamento, Facebook mette fine anche alla pratica, utilizzata da molti, del cosiddetto like gate. Ovvero della piccola o grande ’ricompensa’ offerta all’utente in cambio di un like apposto alla pagina proponente.

Dal 5 novembre 2014, insieme ad altri cambiamenti – o meglio: correzioni di rotta – applicati all'algoritmo che ne regola vita e funzionamento, Facebook mette fine anche alla pratica, utilizzata da molti, del cosiddetto like gate. Ovvero della piccola o grande 'ricompensa' offerta all'utente in cambio di un like apposto alla pagina proponente.

Una piccola rivoluzione destinata a migliorare i contenuti offerti da brand e retailer e ad assicurare un'esperienza migliore, più significativa, a chi solca il mare magnum della “madre di tutti i social network”. Da qui in avanti social manager ed editor dovranno puntare assai più che in passato su contenuti 'veri', interessanti, di qualità per costruire e consolidare la propria community.

Una strategia che Altrarete, per esempio, da sempre propone ai propri clienti, rifuggendo da soluzioni 'furbette' che a medio e breve termine mostrerebbero inevitabilmente la corda.

Condividi quest'articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

SERVIZIALTRARETE

PROMONEWS

HOSTING WORDPRESS GESTITO

Il nuovo hosting fatto di persone.

CONSULENZA & SERVIZI PER L'ADEGUAMENTO

Vuoi raccontare la tua storia? Contattaci.